Per offrirti una migliore esperienza di navigazione il nostro sito utilizza dei cookies di tipo tecnico.
I cookie non contengono informazioni personali o che possono identificare l'utente. Se non intendete acconsentire all'uso dei cookie potete disabilitarne l'uso per questo sito, per maggiori informazioni consultate la nostra Informativa Privacy
Clicca qui per acconsentire all'uso dei cookies
CISL Scula Ravenna Via Vulcano 78/80 - 48124 Ravenna
Menu
Documenti
Normativa
per materia
   varie
   privacy
   pensione
   organici
   mobilità
per ente
per data
 
Siti utili

Ministero della pubblica istruzione - istanze on line

regione Emilia Romagna

CISL

CISL Scuola Nazionale

CISL Scuola Emilia Romagna

la regione Emilia Romagna per la scuola

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia Romagna

Ufficio scolastico provinciale Ravenna

 
Ricerca file
 

  ultimo aggiornamento: 15 aprile 2019  

 

  

 

Bandi ATA

In Emilia Romagna la pubblicazione dei bandi dei concorsi per soli titoli del personale ATA con 24 mesi di servizio è avvenuta mediante affissione contestuale all’Albo dell’Ufficio Scolastico Regionale e degli Uffici di Ambito Territoriale di ciascuna provincia, il giorno 20 marzo 2019, ovvero l’ultimo giorno utile analogamente a quanto avvenuto lo scorso anno, al fine di garantire uniformità di trattamento a tutti gli aspiranti.
Dalla suddetta data di pubblicazione decorrerà il termine di trenta giorni per la presentazione delle relative istanze che dovranno, pertanto, essere presentate agli Uffici di Ambito Territoriale provinciale entro il 19 aprile 2019 (come lo scorso anno) .
I bandi pubblicati sono:
- ddg 455 del 18 marzo 2019 per assistente amministrativo (BO, FC, FE, MO, PR, PC, RA, RE e RN)· 
- ddg 456 del 18 marzo 2019 per addetto alle aziende agrarie (BO, FC, FE, MO, PR, PC, RA, e RE)
ddg 457 del 18 marzo 2019 per assistente tecnico  (BO, FC, FE, MO, PR, PC, RA, RE e RN)
- ddg 458 del 18 marzo 2019 per collaboratore scolastico (BO, FC, FE, MO, PR, PC, RA, RE e RN)
- ddg 459 del 18 marzo 2019 per cuoco (FC, PR e RE)
- ddg 460 del 18 marzo 2019 per guardarobiere (FC, PR e RE)
. ddg 461 del 18 marzo 2019 per infermiere (FC e PR)
Tra parentesi sono indicate le provincie interessate.
I nostri uffici sono a disposizione degli iscritti per la consulenza. 


 
 

 Bene i concorsi, ma non è una scelta risolutiva

 Bene l’annuncio del Ministro Bussetti sull’imminente avvio dei concorsi per assumere circa 70.000 docenti, ma non basta rispetto a un’emergenza precariato la cui mancata risoluzione avrebbe riflessi pesantemente negativi anche per il prossimo anno scolastico, quando le scuole non avranno certo la possibilità di coprire con personale di ruolo tutti i posti vacanti e disponibili.

Già quest’anno sono stati oltre 30.000 i posti non coperti con assunzioni che pure erano autorizzate: il prossimo anno, con i nuovi pensionamenti incrementati da quelli della “quota 100”, i posti vacanti saranno ben oltre i 70.000 destinati ai nuovi concorsi, col risultato che potrebbe essere affidato a personale supplente oltre il 20% dei posti complessivamente funzionanti nella scuola.

Lo abbiamo detto più volte e lo ripetiamo oggi: puntare sui concorsi ordinari come unico ed esclusivo canale di accesso al ruolo si è già dimostrata una scelta inefficace. Anche le GAE, il cui imminente rinnovo si limiterà ai soli trasferimenti di provincia, senza nuovi ingressi, non basteranno ad assicurare il fabbisogno di docenti. Logica ed equità vorrebbero che si imboccasse la via di una stabilizzazione dei rapporti di lavoro precario in atto da più lungo tempo, riconoscendo e valorizzando anche il lavoro dei docenti non abilitati che hanno prestato servizio nelle scuole per oltre tre annualità e grazie ai quali, non va mai dimenticato, la scuola non potrebbe svolgere il suo servizio.

Ministro e Governo rimuovano l’atteggiamento di indisponibilità finora mantenuto: abbiamo al riguardo argomenti e proposte, siamo pronti in ogni momento a discuterne nelle sedi di confronto a nostro avviso indispensabili per assicurare, attraverso la qualità e la tempestività delle decisioni, un futuro di qualità del servizio nella scuola che si coniughi col superamento della precarietà del lavoro.

 Roma, 11 aprile 2019

 Maddalena Gissi (segretaria generale CISL Scuola) 


 
 

Concorso straordinario

 

L’ufficio scolastico regionale per l’Emilia Romagna ha completato le operazioni propedeutiche all’inizio delle prove del concorso straordinario.

Dopo la pubblicazione del ddg 2461 del 8 febbraio 2019relativo alla pubblicazione dell'elenco dei dirigenti scolastici aspiranti alla nomina in qualità di presidenti e l’elenco dei docenti aspiranti alla nomina in qualità di commissari e membri aggregati e della nota 3576 del 26 febbraio 2019che comunicava la riapertura termini presentazione istanze degli aspiranti componenti commissioni giudicatrici sono stati pubblicati i decreti relativi alla nomina delle commissioni:

· ddg 425 del 6 marzo 2019 per la commissione giudicatrice per la scuola primaria posti di sostegno;

· ddg 439 del 6 marzo 2019 per la costituzione commissione giudicatrice per la scuola primaria;

· ddg 440 del 6 marzo 2019 per la costituzione commissione giudicatrice per la scuola dell'infanzia.

Con il ddg 487 del 5 aprile 2019l’ufficio scolastico regionale ha modificato ed integrato la commissione giudicatrice del concorso per la scuola primaria.

L’estrazione della lettera da cui inizieranno le prove è avvenuta il 13 marzo 2019

· per la scuola primaria posti di sostegno: lettera R (avviso 4928 del 14 marzo 2019)

· per la scuola dell’infanzia: lettera C (avviso 4931 del 14 marzo 2019)

· per la scuola primaria: lettera J (avviso 4932 del 14 marzo 2019)

Ricordiamo che, per il basso numero delle domande, le prove per i posti di sostegno della scuola dell’infanzia avranno luogo presso l’ufficio scolastico regionale della Lombardia come comunicato dal ministero, con l’avviso pubblicato sulla gazzetta ufficiale 100 del 18 dicembre 2018.

L’ufficio scolastico regionale, con l’avviso 7546 del 12 aprile 2019, ha reso noti gli elenchi dei candidati associati alle sottocommissioni del concorso straordinario per titoli ed esami per il reclutamento a tempo indeterminato di personale docente nella scuola primaria (tipo posto comune)

Con la nota 4627 del 8 marzo 2019 sono state fornite, inoltre, indicazioni sulla presentazione titoli non documentabili con autocertificazione o dichiarazione sostitutiva..


 
 

Assistenza domiciliare

La CISL ha predisposto i servizi di assistenza per la presentazione delle domande ad INPS/INPDAP per l'assegno di autosufficienza che sacono il 30 aprile.


 
 

 Personale scolastico da destinare a compiti e ai progetti

Con la nota 11233 del 10 aprile 2019il ministero ha dettato le istruzioni e le disposizioni in materia di individuazione del personale scolastico da destinare a compiti e ai progetti per l'autonomia per l'a.s. 2019/2020.


 
 


 
 


 
 

Diplomati magistrali: applicazione sentenze di rigetto

Il ministero, con nota 45988 del 17 ottobre 2018, ha fornito indicazioni agli Uffici Scolastici Regionali per l'adozione dei provvedimenti conseguenti alle sentenze di rigetto dei ricorsi per l'inserimento in GAE dei diplomati magistrali.
La nota fa seguito alle numerose sentenze del TAR Lazio e del Consiglio di Stato, richiamate nella nota stessa e impone di dar corso entro 120 giorni (ai sensi dell'art. 4 commi 1 e 1 bis del DL 87/2018 convertito con modificazione nella L. 96/2018) alla risoluzione dei contratti a Tempo Indeterminato trasformandoli in contratti fino al 30 giugno. Analogamente i contratti a tempo determinato fino al 31 agosto per effetto dell'inserimento con riserva in GAE, vanno trasformati in contratti al 30 giugno per i supplenti destinatari di sentenze di rigetto.
Coloro che invece sono stati destinatari di supplenza fino al 30 giugno concluderanno il contratto alla naturale scadenza.
Infine la nota precisa il diritto degli aspiranti depennati dalle GAE ad essere iscritti in II fascia e viene prevista, come già indicato nella FAQ n. 43/2017, la riammissione nei termini per coloro che non avevano potuto iscriversi in II fascia come previsto dal DM 374 del 1 giugno 2017.
Cogliamo l'occasione per informare che per i ricorsi presentati con il patrocinio della CISL Scuola Nazionale non sono state ancora fissate le udienze di merito e pertanto le indicazioni della nota al momento non si applicano ai nostri ricorrenti. 


 

 
 

 

 
     
 

 

 
 

 

 
 

 

 
 

 

 
   

 

 

 
 

 

 
 

 

 
 

 

 

 

 

 


  CISL Scuola Ravenna romagna rimini forlì cesena ministero istruzione università ricerca ufficio scolastico provinciale regione emilia romagna comune ravenna russi faenza lugo cervia sindacato scuola formazione professionale privata paritaria diploma esami stato alunni studenti maestri professori docenti ata bidelli applicati dsga collaboratori assistenti scolastici tirocinio materna infanzia elementare primaria superiore istituto comprensivo 
CISL Scuola Ravenna • via Vulcano 78-80 • 48124 Ravenna • Tel. 0544 261840 • Fax: 0544 261940 • C.F. 92040060391 - Informativa Privacy